Yvonne Naef

mezzosoprano

biography

Yvonne Naef è senza dubbio uno dei mezzosoprani drammatici più importanti e ricercati del panorama lirico attuale.
Di origine svizzera, Yvonne Naef ha debuttato in Cenerentola di Rossini; nei primi anni della sua carriera ha fatto parte della compagnia stabile dei Teatri di San Gallo e Wiesbaden.
Dopo avere fatto il suo debutto sulla scena internazionale come Azucena in Il Trovatore al Covent Garden, è ospite regolare dei più importanti teatri europei e del mondo. Ha cantato Un ballo in maschera e Kovanschina al Teatro dell’Opera di Zurigo, Boris Godunov, La vera storia di Berio, Il Trovatore e Carmen all’Opera di Amburgo, Les Troyens e Don Carlo al Salzburg Festival, Oedipus Rex al Théatre de la Monnaie di Bruxelles, il Ring a Bayreuth.
Ha cantato Les contes d’Hoffmann alla Scala di Milano, Tannhauser e Don Carlo a Vienna, Aida e Il Trovatore a Berlino, Anna Bolena all’Opéra di Montecarlo; si segnala nel 2004 l’importantissimo debutto al Met cantando Fricka in L’oro del Reno e La Valchiria, e Waltraute in Il crepuscolo degli Dei.
Solista raffinata e versatile, Yvonne Naef ha un repertorio vastissimo che spazia dalla musica antica ai compositori contemporanei.
Ha cantato sotto la direzione di direttori d’orchestra come James Levine, Christian Thielemann, Lorin Maazel, Sylvain Cambreling, Gerd Albrecht, Michael Gielen, Rafael Frühbeck de Burgos, Dennis Russell Davies, Franz Welser-Möst, Carlo Rizzi, Valeri Gergiev, Vladimir Fedoseyev, Nello Santi, Sir Roger Norrington, Christoph Eschenbach, Kent Nagano e Jeffrey Tate in numerosissime sale da concerto e festivals in tutto il mondo, come Musikverein e Konzerthaus a Vienna, Salzburg Festival, Gasteig a Monaco, Berliner Philharmoniker, Alte Oper Frankfurt, Musikhalle di Amburgo, Schleswig Holstein Music Festival, Salle Pleyel a Parigi, Luzerne Music Festival, Tanglewood Festival e la Carnegie Hall.