Cristina Giannelli

Soprano

 

Soprano lirico italiano, nel 2016 Cristina Giannelli è stata Violetta ne' La Traviata al Royal Opera House di Copenhagen sotto la direzione di Pier Giorgio Morandi e Giacomo Sagripanti.

Particolarmente incline al repertorio belcantista, nel 2014 vince il concorso lirico della Fondazione Arena di Verona per il ruolo di Maria Stuarda e il secondo premio al concorso Vincenzo Bellini di Parigi. Il ruolo di Maria Stuarda la porta ad esibirsi per due stagioni all'opera di Varsavia sotto la direzione di Andriy Yurkevych e al Royal Opera House di Stoccolma diretta da Pier Giorgio Morandi, ottenendo grandi consensi di pubblico e critica.

Musicalmente si forma fin da giovanissima, intraprendendo lo studio del violino all'età di 6 anni e diplomandosi nel 2003 presso il conservatorio Niccolò Piccinni di Bari. Sempre in giovanissima età inizia gli studi di canto con Lucia Naviglio e successivamente con Alida Ferrarini e David Jones. Ha frequentato a Modena i corsi dell'Accademia Harmonica con docenti quali Sonia Ganassi, Alessandro Corbelli, Francesco Esposito, Patrizia Ciofi, Raina Kabaivanska.

Nel 2007 è stata cover di Dimitra Theodossiou nel ruolo di Anna Bolena per il teatro Donizetti di Bergamo in tournée in Giappone. Nel  2007 e 2008 ha cantato a Parma per il Verdi Festival in vari concerti dedicati a Il Corsaro, I  Lombardi alla prima crociata e Giovanna D'Arco dei quali è stata cover dei ruoli principali. Ha cantato poi ne' I Lombardi alla prima crociata , Nabucco e Trovatore a Parma , La Traviata a Bari, Rigoletto a Pechino e la Bohème ad Ascoli Piceno diretta da Giuseppe Sabbatini. Nel 2013 canta il ruolo di Leonora nel Trovatore per l'Aslico, Suzel ne L'Amico Fritz al Teatro Lirico di Cagliari diretta da Francesco Maria Carminati e ancora Violetta in Traviata in tournée in Giappone.

È stata diretta tra gli altri da Yuri Temirkanov, Daniele Callegari, Michele Mariotti, Massimo Zanetti, Stefano Ranzani.

È stata Donna Anna in un film di Carlos Saura dedicato alla vita di Lorenzo Da Ponte, Io, Don Giovanni proiettato nelle sale cinematografiche nel 2009 ed edito dalla Lucky Red.