Pavel Baransky

baritono

Pavel Baransky è nato in Ucraina e ha completato gli studi presso l’Accademia Nazionale della Musica dell’Ucraina, perfezionandosi successivamente all’Opera di Zurigo.
Nel 2000 ha vinto il primo premio sia al Concorso Internazionale per Giovani Cantanti di Beeskow (Germania) che al Concorso di Canto di Kiev. Nell’anno 2003 è stato finalista al concorso “BBC Singer of the World” ed anche al concorso “Operalia Placido Domingo”.
Durante il suo periodo di studi presso l’Opera di Zurigo, Pavel Baransky ha debuttato con il ruolo del Principe Yeletsky nella Dama di picche di Ciajkovskij, e ha interpretato il ruolo principale di Eugenio Onegin presso la Staatsoper di Amburgo.
Nel 2005 ha cantato Silvio nei Pagliacci, il ruolo di Ebn-Hakir nella Iolanta con la Welsh National Opera, il Renard di Stravinskij per i BBC Proms e Le Campane di Rachmaninov con l’Orchestra Sinfonica della BBC. Nell’anno 2006 ha debuttato a New York con l’Opera Orchestra con il ruolo di Manfredo in L´Amore dei Tre Re di Italo Montemezzi.
Pavel Baransky ha cantato per diverse stagioni alla Staatsoper di Amburgo, interpretando ruoli importanti quali ancora il Principe Yeletsky e l’Eugenio Onegin, Ford nel Falstaff, Sharpless in Madama Butterfly, Mister Flint in Billy Budd e Belcore ne L'Elisir d'Amore.
E’ stato invitato dal Festival di Glyndebourne per A Betrothal in a Monastery di Prokofiev ed ha cantato con l’Orchestra Nazionale di Francia l’opera Le Jardin empoisonné del compositore russo Adrian Chapochnikov.
Ha collaborato con direttori quali Vladimir Jurowski, Dmitry Jurowski, Vassily Sinaisky, Eve Queler, Konstjantin Orbelian, Carlo Rizzi, Edo de Waart, Nikolai Alekseev, Alfred Eschwe, Adrian Lucas, Nicholas Kok, Simone Young, Patrick Fournillier, Stefan Soltesz e molti altri.