Ivan Anguélov

direttore d’orchestra

 

biography
discografia

I

Ivan Anguélov, definito dalla critica uno specialista europeo del repertorio italiano, è invitato regolarmente nei teatri di tutto il mondo, tra cui la Bavarian Staatsoper di Monaco, la Deutsche Oper di Berlino, la Staatsoper di Amburgo, la Semperoper di Dresda, l’Opera House di Lipsia con la Gewandhausorchester, la Staatsoper di Stoccarda, l’Opera di Colonia, l’Opera House di Bonn, fino a Tokyo, Santiago del Cile, Città del Messico, Vienna, Helsinki, Parigi, Marsiglia, Tolosa, Tolone, Catania e Verona. Ha diretto anche in Spagna, Turchia, nei Paesi Bassi. Ovunque è stato ampiamente apprezzato per la sua comprensione dell’italianità della musica, per la sua grande sensibilità per dinamiche, colori e agogiche e per l’autonomia del suo linguaggio musicale.
Nato a Kavala in Grecia, si è formato in Bulgaria al Conservatorio di Sofia, sua città d’origine, e ha completato gli studi a Mosca e in Germania sotto la guida di Igor Markewitch, Charlos Kleiber e Wolfgang Sawallisch. Ha vinto numerosi premi, tra i quali il prestigioso Premio Speciale Principe Ranieri III a Montecarlo. Nel 1995 ha vinto il Premio Furtwängler per particolari meriti artistici e nel 2007 è stato insignito dell’onorificenza “Piuma D’Oro” per il suo contributo alla cultura bulgara.
Ha lavorato con registi quali Robert Carsen, Johannes Schaaf, Pier Luigi Pizzi, Richard Jones, Uwe Laufenberg e molti altri.
Ivan Anguélov ha partecipato a numerosi festival internazionali e ha diretto nelle principali sale da concerto in Europa e oltreoceano. E’ spesso richiesto per dirigere serate di gala con solisti rinomati e ha partecipato a trasmissioni televisive e radiofoniche.
Ivan Anguélov è stato Direttore Principale dell’Opera Nazionale di Plovdiv, dell’Opera di Bienne, di Losanna, di Bonn e infine Direttore Artistico dell’Opera Nazionale di Bratislava.
Ha diretto concerti sinfonici con l’Orchestra Sinfonica della Città di Tokyo, le Orchestre Sinfoniche di Mosca, Monaco, Stoccolma, l’Orchestre de la Suisse Romande a Ginevra, l’Orchestra Filarmonica di Montecarlo, con la quale ha inciso numerosi CD, l’Orchestra della RTS Italiana (al Festival di Lucerna), le Radio Orchestre di Monaco, Berlino, Bratislava, Bruxelles, Copenhagen, Stoccolma, Sofia, così come l’Orchestra Filarmonica di Stoccarda, l’Orchestra Filarmonica Robert Schumann e la Rheinische Philharmonie, per citare le più importanti.
La discografia di Ivan Anguélov è vasta. Oltre a una serie di registrazioni di musica sinfonica, ha diretto l’unica registrazione completa di Boulevard Solitude di Hans Werner Henze, Il Trovatore di Verdi, un CD con Famosi Cori d’Opera e numerosi recital di cantanti, ad esempio con John Treleaven, Torsten Kerl, Susan Anthony, Lado Atanelli, Hui He. Con Robert Dean Smith e Linda Watson ha registrato il CD Scenes from Tristan und Isolde. Nel 2002 la registrazione fatta con Robert Dean Smith (Wagners Portrait) ha vinto il premio “Orphée d’Or” Richard Wagner Prize per la miglior registrazione wagneriana dell’anno. Ha inoltre registrato tutte le sinfonie di Antonin Dvorak.