Sergio Monteiro

pianoforte

 

Nato in Brasile nel 1974, Sergio Monteiro ha iniziato a studiare pianoforte a quattro anni; ha proseguito sotto la guida di Myrian Dauelsberg al Conservatorio Nazionale di Rio de Janeiro, dove si è diplomato.
Durante gli studi, Sergio Monteiro ha vinto numerosissimi concorsi in Brasile e in tutta l’America del sud.
Nel 2000 ha ottenuto una borsa di studio per la Eastman School of Music negli Stati Uniti; l’anno successivo è stato invitato a prendere parte al Secondo Concorso Internazionale di Piano Martha Argerich. A causa della tragedia dell’11 settembre, il concorso è stato rimandato di due anni e, nel 2003, è stato vinto da Sergio Monteiro grazie a un’interpretazione ardita e appassionata del terzo concerto per pianoforte di Bartok, che ha riscosso un grandissimo successo dal pubblico e in particolare dalla critica.
In seguito a questa vittoria, Sergio Monteiro è stato invitato a suonare all’apertura del Festival Martha Argerich con la Buenos Aires Philharmonic diretta da Charles Dutoit al Teatro Colon.
Tra i suoi impegni più recenti segnaliamo la partecipazione al Toradze Festival di South Bend, Indiana, numerosi recitals negli Stati Uniti e in Giappone; ha partecipato nuovamente al Festival Martha Argerich e a numerosissimo concerti a Rio de Janeiro e San Paolo.
Segnaliamo inoltre la sua prossima partecipazione a concerti in Tailandia con la Bangkok Symphony Orchestra, a Berlino, Parigi e in molte città in Europa e America.
Sergio Monteiro ha suonato con tutte le più importanti orchestre brasiliane e ha collaborato con direttori come Charles Dutoit, Mendi Rodan, Neil Varon, Tsung Yeh, Philip Izcaray, David Del Klinge Bolt, Peter Ignacio Calderon, Ivo Cross, Eduard Schmieder e Gabor Hollerung.
Recentemente Sergio Monteiro è stato invitato a perfezionarsi all’Accademia Internazionale di Piano sul Lago di Como, dove ha l’opportunità di lavorare con importanti professori e pianisti come Dmitri Bashkirov, Leon Fleisher e Menahem Pressler