Kuba Jakowicz

violino

English

Kuba Jakowicz è nato a Varsavia nel 1981 in una famiglia di musicisti. Ha studiato presso l’Accademia Musicale Chopin di Varsavia sotto la guida del padre Kryzstof, violinista di fama internazionale. Dal 2004 è docente presso la stessa Accademia.
Dopo numerose apparizioni come solista in Polonia già dall’età di undici anni, nel 2001 ha debuttato sulla scena internazionale con l’Orchestra Filarmonica di Monaco sotto la bacchetta di Pinchas Steinberg, suonando il Concerto nr. 1 di Karol Szymanowskij.
Ha vinto numerosi premi in Polonia (il Polityka Magazine Passport Award e il premio Orfeusz), in Francia e Giappone.
Kuba Jakowicz si è esibito con le più importanti orchestre europee, quali Orquesta National de Espana, Orchestre de la Suisse Romande, Warsaw Philharmonic Orchestra, Royal Philharmonic Orchestra a Stoccolma, Sinfonia Varsavia, Philharmonisches Orchester Dortmund, Orchestra di Santa Cecilia, Orquesta Filarmonica de Gran Canaria, Orchestre National du Capitole de Toulouse, Maggio Musicale Fiorentino, Czech Philharmonic Orchestra, sotto la direzione di Maestri come Pinchas Steinberg, Jerzy Semkow, Antoni Wit, Rafael Frühbeck de Burgos, Walter Weller, Krzysztof Penderecki, Janos Furst, Jan Krenz, Mikhail Jurovsky, Jerzy Maksymiuk e Jan Latham-Koenig.
La musica da camera ha un ruolo importante nella vita musicale di Kuba Jakowicz: oltre che con il padre suona insieme a solisti come Daniel Mueller-Schott, Ursula Smith, Ruth Kilius e dal 2006 fa parte del prestigioso Zehetmair Quartet, con il quale spesso partecipa a tournée e si è tra l’altro esibito alla Filarmonica di Berlino, alla Tonhalle di Zurigo, al Musikhaus a Vienna, la Wigmore Hall di Londra e la Suntory Hall di Tokyo. Il loro CD dedicato ai quartetti di Hindemith e Bartók per ECM ha vinto l’ambito premio “Diapason d’Or”. Dal 2009 è primo violino del Lutoslawski Quartet di Breslavia, che si dedica soprattutto all’esecuzione della musica da camera contemporanea. Il loro CD con musiche del compositore polacco Witold Lutoslawski è stato nominato per il premio Fryderyk 2009 (i Grammy Awards polacchi).
Kuba Jakowicz ha già registrato otto CD; il più recente con le Sonate di Beethoven insieme a Bartosz Bednarczyk.
Suona su un violino italiano donatogli dal Prof. Tadeusz Wronski, uno dei padri fondatori della scuola violinistica polacca.